About

 

Amo viaggiare e la fotografia è la mia compagna di viaggio.
Viaggio con il corpo, ogni volta che esco da casa mia e parto per una nuova avventura.
Viaggio con la mente, ogni volta che i sogni si manifestano e nascono nuovi progetti.

Ingegnere di studi…Fotografa di sogni…
Le emozioni mi danno la forza di guardarmi dentro e sostenere le mie immaginazioni.

Per istinto prediligo fotografare le persone. Fare ritratti che ne raccontino la storia o che siano espressione di una cultura. Che siano amici o perfetti sconosciuti sono attratta dal loro mondo a cui cerco di dare voce nel mio lavoro.

La luce naturale fa da padrona nei ritratti delle persone che hanno voluto affidarsi al mio sguardo.

Amo danzare: il corpo in movimento libera le mie emozioni, la presunzione di poter fermare in uno scatto un passo di danza entra nelle mie sfide.

Il teatro non è un luogo sempre “comprensibile” per me, ma essere stata chiamata a far parte di progetti teatrali, mi ha aiutato ad aprire lo sguardo: cogliendo espressioni degli attori, dettagli delle luci, restituisco a me stessa e alle persone una lettura dello spettacolo.

Far sentire la propria voce durante una manifestazione è un momento importante: poter partecipare mi permette di dare memoria e voce all’evento attraverso la fotografia.

Ogni volta che sono per il mondo, le mie macchine fotografiche diventano strumento di comunicazione e scoperta.
L ’Africa Occidentale, il Nepal, lo Sri Lanka, l’India, la Birmania, il Guatemala, la California, l’Europa, l’Italia: rappresentano per me la mia ‘collana’ più preziosa, sempre pronta ad allungarsi con una nuova perla.

La curiosità di fermare un’immagine al di fuori di me, mi ha portata ad incuriosirmi all’osservazione della mia immagine: l’Autoritratto, la scommessa più grande che posso fare con me stessa.

Attualmente, oltre alla fotografia digitale, mi sono avvicinata alla fotografia analogica: il bianco e nero su pellicola.
Una nuova alchimia tra il digitale e l’analogico, tra post-produzione al computer e lo sviluppo e stampa in camera oscura.

Sacred Etruscan Valley, Tuscany, Italy. April 2018 ©Anna Di Mascio